CAMPO DEI CIGNI

12.00

Autore: MARINA CVETAEVA
Editore: NOTTETEMPO
ISBN: 9788874526437

Disponibile su ordinazione

COD: 9788874526437 Categoria:

Descrizione

Diario in versi scritto tra ottobre 1917 e dicembre 1920 a lungo trascurato, in patria e all’estero, Il Campo dei cigni raccoglie versi scritti durante i cupi anni della carestia e della guerra civile, quando Marina Cvetaeva resterà bloccata a Mosca con le due figlie e la minore morirà a soli tre anni per denutrizione. Idealmente dedicato alla Guardia Bianca nella quale era arruolato il marito, di cui per molti anni non avrà più notizie, questo libro rivendica a piena voce l’identità della Cvetaeva, che declama davanti ai soldati dell’Armata Rossa, ai comunisti, ai cadetti; ‘io non sono una nobil signora’, e questi versi, ‘la mia ultima verità, quella della moglie di un soldato dell’armata bianca’. Verità di un grande poeta esonerato da posticce storiografie di genere o di partito. ‘Due soli nemici ho avuto al mondo, due gemelli, fusi insieme per sempre: la fame degli affamati – e la sazietà dei sazi!’ (5 agosto 1918).